Sostiene Pereira

cd865d5726dd040d7a864d7c3b16d6ce.jpgOggi ho acquistato il giornale e non posso fare a meno di sentirmi malinconico e impaurito. Conservo la mia posizione critica nei confronti di questo sistema “democratico”, ma le ondate di destra mi spaventano … forse verrà il tempo del rancore … per ora vi propongo lo stralcio di un libro che ho letto tempo fa …

Senza titolo
Questa è Marta, disse Monteiro Rossi, Marta ti presento il dottor Pereira del “Lisboa”, mi ha ingaggiato questa sera, da ora sono un giornalista, come vedi ho trovato lavoro. E lei disse: molto piacere, Marta. …Pereira restò solo al tavolino, sostiene, ordinò un limonata e se la bevve a piccoli sorsi guardando i ragazzi che ballavano lentamente guancia a guancia. Sostiene Pereira che in quel momento pensò ancora alla sua vita passata, ai figli che non aveva mai avuto … Dopo il ballo i ragazzi vennero a sedersi al tavolino, Marta disse: “oggi ho comprato il “Lisboa”, purtroppo non parla dell’alentejano che la polizia ha massacrato sul carretto, parla di uno yacht americano…” E Pereira , che sentì un ingiustificato senso di colpa, rispose: il direttore è in ferie, è alle terme, io mi occupo solo della pagina culturale, perché sa, il “Lisboa” dalla prossima settimana avrà una pagina culturale, la dirigo io.
…Pereira sostiene che trovò strano che lei chiamasse il giovanotto Monteiro Rossi, col cognome, come se fossero solo colleghi, comunque non obiettò e cambiò discorso e disse, tanto per dire: pensavo che lei fosse della gioventù salazarista. E lei?, replicò Marta. Oh, fece Pereira , la mia gioventù se n’è andata da un pezzo, quanto alla politica, a parte che non me ne interesso molto, non mi piacciono le persone fanatiche, mi pare che il mondo sia pieno di fanatici. Bisogna distinguere tra fanatismo e fede, rispose Marta, perché si possono avere degli ideali, per esempio che gli uomini siano liberi e uguali, e anche fratelli, mi scusi , in fondo sto recitando la rivoluzione francese, lei crede nella rivoluzione francese?
Teoricamente sì, rispose Pereira ; e si pentì di quel teoricamente, perché avrebbe voluto dire: praticamente sì; ma aveva detto in fondo quel che pensava. … E intanto guardava il cielo sopra le lampadine colorate di Praça da Alegria, e si sentì minuscolo, confuso con l’universo. C’è un uomo grasso e attempato che balla con una giovane ragazza in una piazzetta qualsiasi dell’universo, pensò, e intanto gli astri girano, l’universo è in movimento, e forse qualcuno ci guarda da un osservatorio infinito. … Pereira cominciò a sudare leggermente, sostiene, e sussurrò: signorina abbassi la voce, non so fino a che punto si rende conto del luogo in cui ci troviamo. …
[da A.Tabucchi, Sostiene Pereira]

Sostiene Pereiraultima modifica: 2008-04-15T22:46:00+00:00da euloristopia
Reposta per primo quest’articolo

2 pensieri su “Sostiene Pereira

I commenti sono chiusi.