Gurdjieff sono 40!!

44d7aee20a989d952dc5b78998b736cd.gifEbbene si, oggi compio 40 anni. Questa mattina, giusto per non perdere l’allenamento egoico, ho fatto un breve bilancio sui miei trascorsi e mi sono detto Bravo! Bravo Loris. Certo non è stato sempre facile ma sei cresciuto e diventato proprio una bella persona.
Hai una famiglia splendida, una casa, un lavoro, tanti interessi, tanta curiosità. Soprattutto, tanta voglia di vivere e sperimentare strade non convenzionali.
Devo ringraziare il mio innato anticonformismo e la mia insofferenza all’omologazione, che non ho sempre aprezzato. Anzi per un lungo tempo, soprattutto in adolescenza, sono stati fonte di grande sofferenza . Aspetti del mio carattere che mi anno spesso portato lontano dalle vie maestre, in una spasmodica “ricerca della felicità“.

Ricerca che mi ha condotto nei luoghi d’azione e di pensiero dei grandi maestri.
Luoghi presso cui di quando in quando mi reco e apprendo. 
L’Esperienza ed i sentimenti sono il mio Navigatore e non intendo certo finire qui. Personalmente spero di non finire, nemmeno quando arriverà la fine di questo viaggio terreno, ma questa è un altra storia.

Comunque è su questo litemotiv che oggi consultando internet mi sono appassionato alle opere di questo, per me, nuovo personaggio, Gudjieff. Uomo che in passato ho sentito citare in molte delle mie frequentazioni letterarie, esoteriche, musicali, psicoanalitiche  ecc.  Oggi vi propongo alcune sue frasi che mi hanno colpito e vi allego la sua biografia.

(…) Il bisogno di sviluppo è innato nell’essere, è nella natura stessa dell’uomo.
Il bisogno di andare oltre se stessi è la base di questo principio. L’essere ha bisogno di essere “di più”. La formazione sociale ed altri fattori deformano questo bisogno. Non avendo conoscenza di che cosa sia questo “di più”, egli si lancia in qualunque cosa, la prestazione in un campo, o il bisogno di potere, o altro.

(…) E’ in particolare nei movimenti che si può provare questo “gusto di sé”, la scoperta del “sé” nella vita, con gli altri.

(…)«Ciò che è necessario è la coscienza. Noi non insegniamo la morale. Insegniamo come si può trovare la coscienza. Alla gente non piace sentirselo dire. Dicono che non abbiamo amore, solo perché non incoraggiamo la debolezza e l’ipocrisia ma, al contrario, rimuoviamo tutte le maschere. Chi desidera la verità non parlerà mai di amore o di cristianesimo, perché sa quanto ne è lontano.”

Queste citazioni sono prese liberamente da Solange Claustres: “la Prise de Conscience et G.I. Gurdjieff” Editions Eureka- Utecht 2003

 

Scarica e leggi la BIOGRFIA:George Ivanovitch Gurdjieff.doc

Gurdjieff sono 40!!ultima modifica: 2008-07-03T20:12:00+00:00da euloristopia
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “Gurdjieff sono 40!!

  1. Ed allora buon compleanno….
    E’ vero, sei una brava persona e bravi sono stati anche i tuoi amici,fra cui io mi annovero, che ti hanno affiancato in tutti questi anni. Ed allora buon compleanno a tutti noi….
    In fondo abbiamo iniziato insieme e vedrai che finirà che la finiamo insieme questa vita…
    Ti voglio bene e ci vediamo (o sentiamo presto)!
    Fabio

Lascia un commento