The Ring

Voglio proprio appuntarmi questo aneddoto famigliare perché è veramente un “capolavoro”. Penso sia rappresentativo di come a volte la mancanza di Grounding, centratura, amore per se (ognuno trovi il suo sinonimo) renda la vita paradossale a noi stessi e a chi ci circonda. A volte penso che è incredibile, quanto siamo ingenui in alcuni aspetti della nostra vita. IL telefono, io sono del parere che … Continua a leggere

Fare il Gioco.

Pubblico questo post che spero sarà d’aiuto a chi, genitore come me, sente la necessità di spezzare quella catena nevrotica che unisce la sua storia, alla misera storia emotiva della sua famiglia. Cosciente del fatto che la sola acquisizione teorica il più delle volte non è sufficiente a garantire il risultato. Spero che questo articoletto sia “pulce della coscienza” per il maggior numero di genitori possibile. Tratto da … Continua a leggere

La Base

Riporto di seguito quanto scritto dal Dott. Lowen per quanto riguarda l’esecizio di base o grounding perchè credo che contenga le migliori indicazioni per chiunque debba spiegare ad altri qual’è l’unico modo per sentire la vitalità del corpo e di conseguenza il piacere. Nella speranza che sia utile al maggior numero di persone possibile. Esercizio bioenergetico di ‘grounding’ Pur essendo … Continua a leggere

Perchè le persone fanno quello che fanno?

Paziente> Ho abboccato all’amo. Sapevo che lei voleva la guerra e l’idea che scaricasse su di me le sue frustrazioni mi ha fatto imbestialire. Terapeuta> No: tu hai preferito imbestialirti piuttosto che … Paziente> Piuttosto che accettare che “se ne era andata un’altra volta”. Però, c’è un limite a tutto quello che si può accettare. Quando Piera rompe le palle è … Continua a leggere

I la vedo e tu?

Nella preistoria l’uomo viveva totalmente nel mondo naturale, come un animale tra gli animali. Era un’età di innocenza e anche di libertà. Per la mitologia era un’epoca paradisiaca, perché gli occhi erano luminosi e i cuori colmi di gioia. C’era anche dolore e sofferenza, perché tali sentimenti non possono essere separati dal piacere e dalla gioia più di quanto la … Continua a leggere

Il significato di dignità, sincerità e sensibilità.

Quando si vive in termini di sopravvivenza, viene attribuito significato al comportamento e agli oggetti che favoriscono la sopravvivenza, come essere buono, essere forte, avere potere ecc. Dato che la natura stessa della mente umana è alla ricerca di significato, gli individui che sono orientati verso la gioia trovano il significato in atteggiamenti e comportamenti che promuovono la gioia. Quindi, … Continua a leggere

Intervista a Lowen

Ho letto di recente questa intervista ad Alexander Lowen, che dedico a tutti quelli che negli ultimi giorni mi hanno confessato una certa insofferenza al clima eccessivamente “ciarliero” di certi ambienti psicoanalitici. Lo trovate anche a questo riferimento http://www.alessandracallegari.it  Di seguito riporto un’estratto rappresentativo: “Questo non significa che non si debba dire ai propri pazienti quali problemi caratteriali hanno. Ma non … Continua a leggere

Tra sentire, pensare, dire e fare ci sta di mezzo il mare.

Non è possibile esercitare un controllo cosciente del comportamento se si ha paura di perdere tale controllo. Questa potrebbe sembrare una contraddizione, ma non lo è. La paura ha un effetto paralizzante sul corpo e, minando la spontaneità dell’azione, la rende goffa. Il conflitto tra l’impulso a ritrarsi e l’impulso ad agire indebolisce il controllo cosciente e quindi sostiene la … Continua a leggere

Giù le mani dai bambini.

Picchiare un bambino è, in qualsiasi circostanza, una violenza fisica e non dovrebbe essere consentita. Produce effetti perché il bambino è ter­rorizzato come lo sarebbe qualsiasi bambino che sente la propria impo­tenza contro il potere distruttivo di un superiore. Se il superiore è un ge­nitore da cui il bambino dipende, quella paura si radica nella sua perso­nalità e quando il … Continua a leggere